Home / Scuola / A Parre torna la sfida tra primi cittadini Cominelli-Ferrari – Bergamo News

A Parre torna la sfida tra primi cittadini Cominelli-Ferrari – Bergamo News

A Parre, in Alta Valle Seriana, sarà sfida a due per contendersi la fascia di primo cittadino: il confronto è tra l’attuale sindaco Danilo Cominelli e l’avversario Francesco Ferrari.

Cominelli, alla guida della sua lista civica “Parre c’è”, era stato eletto sindaco nel 2014 quando, con il 50,80% dei voti, aveva battuto lo stesso Francesco Ferrari, sindaco uscente del tempo, che aveva collezionato il 49,19% dei consensi.

In vista della tornata elettorale del 26 maggio, Cominelli corre sempre con la sua lista civica “Parre c’è”, mentre la lista di Ferrari è sostenuta dalla Lega Nord.

Amministrazione e trasparenza, due punti fondamentali del programma di Danilo Cominelli: “La corretta informazione dei cittadini sta alla base della democrazia – spiega l’attuale primo cittadino -. “Parre c’è” cercherà forme più dirette di informazione e coinvolgimento del cittadino nella vita amministrativa tramite diverse azioni: implementare il servizio di newsletter del comune, continuare ad organizzare assemblee pubbliche, fornire informazioni agli abitanti attraverso una stampa bimestrale e, visti i buoni risultati ottenuti con la commissione sport, istituire altre commissioni che sviluppino e coinvolgano molti cittadini attivamente nei compiti della resa pubblica. Ci piacerebbe, inoltre, adottare un’applicazione municipale ufficiale, rivolta a tutti gli abitanti, per facilitare loro l’accesso alle varie comunicazioni, segnalazioni, informazioni di protezione civile, mappe, sondaggi e tutti i servizi comunali interattivi, come il calendario per la raccolta differenziata”.

Per quanto riguarda le opere pubbliche, molte azioni sono già state avviate e l’obiettivo della squadra di Cominelli è farne partire altre: “Miriamo ad ampliare il sistema di videosorveglianza, completare il piano interrato delle scuole elementari, migliorare la viabilità interna del paese, realizzare degli orti comunali, creare un parcheggio nella zona della cappella dei caduti per favorire l’accesso ai sentieri che portano alle nostre bellissime montagne, proseguire la creazione del marciapiede di via Libertà e realizzare una pista ciclopedonale, per la quale è già stato raggiunto l’accordo con la Comunità Montana Valle Seriana, che verrà collegata alla rete di piste già esistenti. È indispensabile l’impegno concreto per la progettazione di una seconda via di accesso e uscita al nucleo di Parre, necessità emersa anche dal piano comunale delle emergenze appena adottato dall’amministrazione; questo strumento ci darà la possibilità di accedere alla ricerca di fondi per la sua costruzione e quindi portare avanti la realizzazione dell’opera. Puntiamo alla realizzazione di un varco a pedaggio che permetta l’accesso numerato fino al Monte Alino per una quantità limitata di autovetture, vogliamo sistemare il parco e l’area pic-nic a ridosso del fiume Serio in zona Campignano e provvederemo con il rifacimento del tratto di selciato che dalla cappella dei caduti conduce alla fontana del Santuario della Trinità. Abbiamo individuato anche una zona idonea alla realizzazione di una piazzola per l’atterraggio dell’elicottero da soccorso, in modo da facilitare gli interventi di primo soccorso. In sostegno agli anziani siamo intenzionati ad ampliare gli spazi dedicati agli ospiti del centro anziani mediante lo spazio esterno ricavato dalla rimodulazione dei parcheggi che consente così di destinare una parte del piazzale all’uso del centro in estate e nella bella stagione”.

Altro punto fondamentale del programma della lista civica “Parre c’è” riguarda l’istruzione: verranno aiutate le famiglie dei bambini e ragazzi della scuola dell’infanzia, della primaria e delle secondarie di primo grado continuando a garantire il servizio di trasporto scolastico gratuito, ma non solo; l’obiettivo è cercare la copertura economica per l’acquisto dei libri di testo fino alla scuola secondaria di primo grado. Sarà mantenuto il corso di nuoto gratuito per i bambini della scuola primaria. La squadra di Cominelli è intenzionata a collaborare con l’Università per promuovere progetti di stage o tesi di laurea che favoriscano l’inserimento lavorativo dei giovani; si vuole istituire, in collaborazione con l’Università di Bergamo, un nuovo premio di laurea per tesi che abbiano come tema lo sviluppo futuro di Parre e del territorio circostante. Inoltre, verrà riqualificata la biblioteca comunale e si punta ad istituire uno spazio compiti durante il periodo scolastico e nel corso delle vacanze estive.

“Per quanto riguarda le politiche giovanili ci piacerebbe far partire un grande progetto di valorizzazione dei giovani di Parre che preveda coinvolgimento e investimenti da parte dell’amministrazione comunale: in particolare istituire un gruppo di lavoro composto da giovani che funzioni da incubatrice di idee e promuova la nascita di progetti, a breve o lungo temine, mirati ad approfondire tematiche d’interesse del gruppo stesso. Importante è anche promuovere la collaborazione delle aziende del territorio con i giovani, prima e dopo la laurea, per formare il futuro del paese pensando alla nascita di nuove opportunità lavorative o al rinnovo di quelle esistenti”.

Nel programma della lista “Parre c’è” particolare attenzione è rivolta anche verso le politiche sociali e il rapporto con le associazioni, il turismo e la cultura. Non mancano nemmeno i punti dedicati all’ambiente ed ecologia dove uno degli obiettivi è quello di implementare i servizi di raccolta differenziata e aumentare i passaggi di pulizia e spazzatura delle strade.

La lista civica “Parre c’è” guidata dall’attuale sindaco Danilo Cominelli (46 anni, docente) è formata da: Mauro Andreoletti (57 anni, artigiano), Rossano Cabrini (47 anni, impiegato), Mario Cominelli (42 anni, impiegato), Stefano Pedrocchi (47 anni, imprenditore sociale), Norma Pellerinelli (21 anni, impiegata), Omar Rodigari (32 anni, operaio), Eleonora Troletti (25 anni, impiegata), Marco Verzeroli (49 anni, operaio), Monica Zanni (26 anni, studentessa universitaria) e Nicholas Zanotti (23 anni, studente universitario).

Guarda Anche

I giovani traditi da Brexit al voto per l’Europa

Traditi due volte: traditi da una Brexit che non volevano, perché la maggior parte di …