Home / Malattie / Auto, gradini, strisce invisibili: Iglesias, quante trappole per i disabili

Auto, gradini, strisce invisibili: Iglesias, quante trappole per i disabili

Scivoli resi inutili dalle auto parcheggiate, regolarmente, negli stalli a pagamento realizzati dal Comune. Ma anche attraversamenti pedonali privi di strisce o caratterizzati dalla presenza dello scivolo solo in un lato della strada: in quello opposto, invece, c’è il gradino.

Le barriere architettoniche, a Iglesias, continuano a essere una costante e i progetti per rendere la città accessibile a chi ha difficoltà nella deambulazione rimangono ancora sulla carta.

Ciò rende più complicata la vita a chi fa i conti con un problema di salute, ma anche agli anziani e ai genitori che portano i loro bambini nel passeggino.

“Da mesi abbiamo chiesto un incontro con l’amministrazione comunale per confrontarci su questo importante argomento – dice Ivan Melis, 43 anni, costretto su una sedia a rotelle dalla sclerosi multipla e componente del gruppo di volontariato “Sorrisi multipli” – aspettiamo di avere una risposta”.

Le anomalie sono ricordate anche dal Movimento 5 Stelle, in un’interrogazione a sindaco e assessore.

“È giunto il momento di avere risposte e capire se questa Giunta ha davvero voglia di lavorare per il bene della comunità”, incalza Federico Garau, capogruppo.

Vito Didaci, assessore ai Lavori pubblici, fa sapere che è stato elaborato un progetto che prevede una spesa di 40mila euro, accogliendo anche le richieste del Movimento.

“Ma dobbiamo andare per gradi, considerato che le risorse sono esigue”.

ComuneMovimento 5 Stellebarriere architettonichedisabilidisabilitàIglesiasSulcis.

Guarda Anche

“Cantine aperte 2019” in Abruzzo: presente anche Giulianova

“Cantine aperte” torna il 25 e il 26 maggio e si conferma come l’evento nazionale …