Home / Malattie / Busca: partecipato e vivace il primo incontro di #Busca guarda al futuro

Busca: partecipato e vivace il primo incontro di #Busca guarda al futuro

Sala convegni in casa Francotto affollata ieri sera per il primo dei quattro incontri aperti a tutti, organizzati dall’associazione #Busca guarda al futuro per permettere ai cittadini di suggerire alcuni punti del programma alla lista Marco Gallo Sindaco.

“Questa sì che è democrazia partecipata – ha detto il sindaco Marco Gallo rivolgendosi ad un pubblico composto da ben oltre un centinaio di persone – Davvero un enorme grazie a tutti voi che siete venuti. Siamo qui per prendere appunti e vedere di costruire insieme un’agenda per i prossimi 5 anni, che guardi anche ad un futuro più lontano, pur partendo dalle cose che si possono fare subito”.

Dopo la presentazione dell’iniziativa da parte del coordinatore dell’associazione Flavio Peano, il moderatore Giulio Botto ha condotto gli interventi, che sono stati numerosi e hanno toccato diversi argomenti, tutti molto concreti, ma anche capaci di una visione a più ampio raggio: Due, in particolare, il suggerimenti più applauditi di questa prima serata che aveva come titolo “Il territorio, una strada in comune”: l’idea di costruire a Valmala, luogo d’elezione a questo scopo, una casa di osservazione astronomica, che possa anche ospitare un Museo dei perché, un progetto che permetterebbe di avere uno sviluppo turistico partendo dalla didattica e realizzando la scuola aperta e diffusa, e la costruzione di un anello pedonale attorno al Ponte stretto con all’interno il parco del Museo del Lavoro.

Gli altri punti hanno toccato la manutenzione strade e il miglioramento dell’illuminazione nelle frazioni, l’attenzione alla sicurezza, il monitoraggio dei raccoglitori della spazzatura nelle poche frazioni dove non possono essere rimossi, cura degli impianti sportivi e dei giardini pubblici sia nel capoluogo, con la richiesta di riapertura del bar, sia nelle frazioni, maggiore attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche nei percorsi pedonali in centro e nelle vie collinari. Per quanto riguarda, infine, la richiesta della sistemazione del sagrato della chiesa di Castelletto, il sindaco ha annunciato che il progetto è entrato nella fase di realizzazione.

I prossimi incontri:

Martedì 19 marzo – I servizi. Vivere protetti Ambiente, sicurezza, istruzione, sanità, sociale, cultura, viabilità, trasporti, sport

Martedì 26 marzo  – Le persone. Una comunità in cammino Famiglie, giovani, disabili, anziani

Martedì 2 aprile – Il lavoro. Una società in sviluppoAgricoltura, artigianato, commercio, turismo, industria

Guarda Anche

Tiroide: in Asl Biella un percorso di assistenza completo

Un percorso, quello di assistenza e di gestione delle patologie tiroide, che in Asl Biella …