Home / Scuola / “Resto al Sud”, Unict offre uno sportello per la consulenza gratuita

“Resto al Sud”, Unict offre uno sportello per la consulenza gratuita

Unict offre uno sportello per la consulenza ‘Resto al sud’. Il programma per l’erogazione di incentivi agli under 46 per la nascita di nuove attività imprenditoriali nelle regioni meridionali.

L’Università di Catania è dall’anno scorso sportello accreditato di Invitalia per la consulenza gratuita ai giovani i quali intendono beneficiare della misura di sostegno all’imprenditorialità “Resto al Sud”.

Il programma favorisce l’erogazione di incentivi a giovani che vogliano dare vita a nuove attività nelle regioni del Mezzogiorno. Fra queste Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

“Attraverso la propria ripartizione “Trasferimento tecnologico”, attualmente ubicata al Palazzo dell’Etna in via San Nullo 5 – spiega il delegato del rettore ai rapporti con le Pmi, Trasferimento tecnologico e Start up Rosario Faraci -, in meno di un anno, sono state già istruite formalmente oltre trenta pratiche per giovani interessati a iniziative imprenditoriali nei settori del turismo (case vacanze, BB), servizi di consulenza finanziaria e assicurativa, food, servizi anche residenziali per anziani, scuole di fotografia”.

“Gli incontri, guidati dal personale del Trasferimento tecnologico, – continua – sono diretti a valutare la fattibilità dell’idea imprenditoriale, l’ammissibilità al bando e l’acquisizione di tutti gli elementi conoscitivi per avanzare l’istanza ad Invitalia”.

Chiunque fosse interessato ad illustrare un’idea per un’iniziativa imprenditoriale e a valutare la possibilità di partecipare al programma, può quindi rivolgersi allo staff della ripartizione Trasferimento tecnologico dell’Ateneo catanese telefonando al numero 095/4787429.

E.F.

Related Post

Guarda Anche

I batteri patogeni viaggiano tra i continenti attaccati alIa plastica

Vedi anche Il 91% dei rifiuti in plastica prodotti fino al 2015 non è stato …