Home / Scuola / Tutti da applaudire: nominati sette nuovi “Padovani eccellenti”

Tutti da applaudire: nominati sette nuovi “Padovani eccellenti”

Si terrà venerdì prossimo, 15 marzo, alle 17, nell’aula Magna del Bo, la cerimonia ufficiale per la nomina dei “Padovani eccellenti 2018”. Dopo i saluti delle autorità, l’incontro sarà introdotto dall’intervento del Governatore dell’Ordine dei Padovani Eccellenti, Gaetano Rampin.

I premiati

Quest’anno saranno premiati Ermanno Ancona, professore emerito di chirurgia generale all’Università di Padova, direttore scientifico dello Iov e della Fondazione Morgagni Onlus e direttore del Comitato Scientifico della Fondazione Berlucchi per la ricerca sul cancro; Gianpiero Avruscio, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Angiologia dell’Azienda Ospedaliera e presidente dell’associazione culturale non a scopo di lucro “Gioacchino da Fiore” impegnata su temi di scienza, letteratura, politica e solidarietà; Paola Da Re, che ha creato a Hollywood, insieme alla sorella Luisa e ai figli Francesco e Giorgia, la società “Pasta Sisters”, dove oggi con settanta dipendenti produce e vende gnocchi, tagliatelle e spaghetti esempio delle tradizioni culinarie padovane; Maria Rosa Moro, che per cinquant’anni ha gestito un banco di frutta in piazza delle Erbe, divenendo con la sua simpatia e arguzia un personaggio simbolo di una zona caratteristica di Padova come il mercato; Maddalena Murari, pianista impegnata nel volontariato come fondatrice e presidente dell’associazione musicale “Maluma – Takete” che promuove progetti dedicati agli anziani in case di riposo, alle minoranze svantaggiate come i detenuti e ai minori accolti in comunità di recupero; Remo Naccarato, professore emerito in Gastroenterologia all’Università di Padova, direttore della Scuola di Specializzazione in Gastroenterologia ed Endoscopia e del Dipartimento Trapianti d’Organi dell’Azienda Ospedaliera e già presidente del Consiglio Superiore di Sanità; Cristina Sartori, giornalista freelance, autrice di saggi e organizzatrice culturale, che con il suo lavoro ha raccontato la patavinitas alla città, perché non perda la sua anima e al mondo perché ne conosca il valore. Al termine della cerimonia verrà proiettato un video per presentare la squadra in rosa di Dragon Boat “UGO Unite Gareggiamo Ovunque” assieme agli allenatori e campioni mondiali assoluti di Dragon Boat 2018 ad Atlanta.

Related Post

Guarda Anche

I batteri patogeni viaggiano tra i continenti attaccati alIa plastica

Vedi anche Il 91% dei rifiuti in plastica prodotti fino al 2015 non è stato …